Voices / Archivio autore

 

Street Food a portata di click

di - 31 luglio 2013 alle 10:41

Un tipico esempio di streetfoodUltimamente dove mi giro mi giro non si fa altro che parlare di street food… Ok, io mi giro e mi rigiro sempre per luoghi dove si parla di mangiare. Ma evitiamo di stare a evidenziare l’ovvio e capiamoci su qual è il punto.

[ Leggi tutto ]

 
 

Foodblogger si, ma green

di - 12 giugno 2013 alle 11:52

Adesso non so come oggi vada a voi: ma per quelli come me, che hanno fatto le scuole a cavallo degli anni ’80 e ’90, il tema sull’inquinamento era un must. Ti capitava almeno due volte l’anno… o meglio te lo facevi capitare. La traccia stava lì, e ti ci aggrappavi quando, ammettiamolo, la preparazione sulla traccia di letteratura non era delle migliori. Io ne faccio pubblica ammissione. È stato così che tema dopo tema, ho sviluppato la mia coscienza ecologica: capirete bene, il periodo del liceo, i primi amori, non è che una poteva stare sempre a studiare il Foscolo, suvvia.

[ Leggi tutto ]

 
 

Bloggo, ergo sum. Le foodblogger, chi siamo e perché lo facciamo.

di - 15 agosto 2012 alle 10:00

Prima di aprire un blog, il mio rapporto con le foodblogger e il frutto delle loro fatiche era molto utilitaristico. Googlavo una ricetta, atterravo su un blog e se foto, chiacchiere e ingredienti mi convincevano la cena era decisa. Poi, una mattina mi sono svegliata e ho cominciato a dire la mia, così allo sbaraglio, senza aver meditato la cosa.
È stato a partire da quel momento che ho cominciato a spiare le altre, e a capire cosa facevano quelle brave, o meglio quelle che io ritenevo tali.
[ Leggi tutto ]

 
 

Sua Maestà la Mortadella.

di - 27 giugno 2012 alle 10:09

Lo so cosa state pensando, ecco la solita romana, che parte con l’apologia della mortadella. Se è così, abbandonate subito la lettura, perché sarò pure prevedibile, ma di questo si tratta. L’ottica è quella tecnologica, ma alla fine è motivata dall’amore per Lei. Lo stesso che ha animato Monicelli, per dirne uno.

[ Leggi tutto ]

 
 

Su come guadagnare due stelle Michelin: genio, passione, studio e tecnologia

di - 9 maggio 2012 alle 11:09



La cucina Italiana, da Gualtiero Marchesi in poi, non è più solo questione di mamme e trattorie, ma si è ritagliata il suo onorevole spazio anche nell’ambito dell’alta cucina. Le basi da cui partono gli chef pluristellati sono quelle della tradizione culinaria italica ripensata, analizzata, disgregata e poi nuovamente sintetizzata. Un esempio? Pensereste mai che questo piatto è pasta patate e provola? Lo è, o almeno gli ingredienti sono quelli.

pasta patate e provola di Nino di Costanzo

Pasta patate e provola di Nino Di Costanzo

[ Leggi tutto ]

 

L'autore

amaritudaGolosa, incidentalmente ingegnera e appassionata food blogger (solopergusto.myblog.it).
Chi è amarituda

Fuori dalla blogosfera mi chiamo Vissia Nucci,con una laurea in ingegneria delle telecomunicazioni ho iniziato il mio percorso professionale in H3G partecipando al lancio del primo videofonino italiano. Da quasi 10 anni lavoro nel gruppo Telecom occupandomi della ingengerizzazione di servizi multimediali a valore aggiunto. Ora, in Innovative Vas, mi occupo della progettazione e integrazione di servizi televisivi di tipo evoluto e innovativo. Cubovision, per intenderci. Qui vi parlerò di cucina e tecnologia. Di tutto ciò che c’è dietro e dentro il vostro piatto. Siamo ciò che mangiamo, rifletteteci.

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivio del blog

I contenuti di questo blog sono tutelati da una licenza CC che vi invito a rispettare