Voices / Archivio autore

 

Venezia, ci sono ancora i BarCamp di una volta

di - 2 maggio 2012 alle 10:27

Sembra ieri, ma in realtà sono già passati quasi 8 anni dai primi barcamp italiani: Torino, poi Milano e poi Roma, in una sequenza  che potremmo definire neo-risorgimentale.  Furono queste le occasioni che per prime diedero sostanza fisica ai rapporti sociali e alle discussioni  che un gruppo di persone particolarmente curiose già avevano instaurato in rete. Sul futuro della rete, certo: ma non solo dal punto di vista tecnologico, ma anche sul modo in cui il Web avrebbe potuto cambiare molti aspetti della nostra vita quotidiana, sconvolgendo abitudini individuali e modelli economici.
[ Leggi tutto ]

 
 

Lomokino, l’arma di distrazione di nicchia

di - 27 marzo 2012 alle 11:00

Non contenti di averci lomotomizzati per anni (non è un refuso, l’ho proprio scritto con la “emme”) a mezzo di vere e proprie macchine giocattolo, dandoci l’alibi per realizzare pessime fotografie e ciò nonostante ottenere complimenti sperticati dagli amici, quei furbacchioni della Lomographic Society se ne sono usciti con un nuovo “oppio dei popoli”: l’immaginifica “Lomokino”.

Si tratta di una (tossisco) cinepresa meccanica che dovrebbe aggiungere la dimensione del movimento allo spirito della Lomo, permettendoci di girare “filmati” della durata di circa 45 secondi con un normale rullino fotografico da 36 esposizioni. Un rullino naturalmente e rigorosamente analogico, perché si sa, “the future is analogue”.
[ Leggi tutto ]

 
 

Creazione, Condivisione, Curation: la nuova filiera della costruzione del senso

di - 10 febbraio 2012 alle 14:17


Questa foto, oltre ad essere indubbiamente poco attraente, è anche apparentemente priva di senso. Mostra un cartello stilizzato affisso sulle porte della metropolitana di Torino, in cui un orsetto stilizzato ammonisce i passeggeri del pericolo che le loro mani possano rimanere incastrate nelle porte automatiche dei treni.

Nei confronti di chi prende la metropolitana nel capoluogo piemontese, questa immagine suscita reazioni molto diverse. Per i torinesi è praticamente trasparente, loro ci sono abituati. Gli avventori casuali, e anche i turisti, sono incuriositi della scelta dell’orsetto come testimonial. I parigini notano una somiglianza con un cartello della loro ferrovia regionale RER che ha finalità identiche, ma dove il protagonista è un coniglietto.
[ Leggi tutto ]

 
 

E’ il digital divide il vero walled garden

di - 19 dicembre 2011 alle 14:09

Secondo un recente rapporto dell’Associazione IPTV, entro il 2014, in un modo o nell’altro, la maggioranza dei televisori presenti nelle case degli italiani sarà direttamente o indirettamente collegabile ad internet.

[ Leggi tutto ]

 

L'autore

AntonioPonce a pioneer podcaster, now a media strategist
Chi è AntonioP

Antonio Pavolini lavora da oltre 15 anni nel settore dei media. Dopo una serie di esperienze nella comunicazione istituzionale, prima in agenzia e poi in azienda, dal 2009 si occupa, nell’ambito della funzione Strategy del Gruppo Telecom Italia, dell’analisi degli scenari e dell’elaborazione delle strategie nella Media Industry. Dal 2011, nell’ambito della funzione Innovazione, si occupa di valutare potenziali partnership con start-up impegnate in progetti di creazione e distribuzione di contenuti multimediali. Esperto delle issues del mercato dell’Information & Communication Technology, svolge docenze e collaborazioni in ambito accademico. Dal 2008, in particolare, è membro del Teaching Committee del Master Universitario in Marketing Management (MUMM) della Facoltà di Economia e Commercio dell’Università “La Sapienza” di Roma”. Ha inoltre condotto trasmissioni radiofoniche come “Conversational“, in onda su Radio Popolare Roma nel 2010-2011, nel corso della quale ha approfondito l’impatto dei social media nell’economia, nella cultura, nella politica e nella vita quotidiana delle persone.

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivio del blog

I contenuti di questo blog sono tutelati da una licenza CC che vi invito a rispettare