Voices

 

Manovre disostruzione pediatriche

di - 2 aprile 2014 alle 12:17

In questo campo non sono un esperto, ma vorrei esserlo, dovrei esserlo.

 

CdS, 2/8/2005

  [ Leggi tutto ]

the_last_jediFederico di nome, Jedi per passione

Da sempre appassionato di sci e di nuove tecnologie, "sostenibile" dai 7 anni di età, ora combattuto tra il “mestiere” di papà e la domotica. In rete dal 1994 per gioco, dopo la start-up del più famoso portale internet in Italia sono entrato nel Gruppo Telecom Italia per il lancio di webtv, iptv e tv 3.0 e da qualche anno mi occupo in Corporate Communication di blog e social media.

 
 

Inseguire la cara vecchia TV

di - 8 maggio 2013 alle 16:18

Se la TV lineare è morta, e come Eric Schmidt ha dichiarato qualche giorno fa YouTube l’ha superata già da tempo, perché nonostante tutto la stessa Google insiste a rincorrerla, o almeno sembra intenzionata a farlo? Dopo aver lanciato i suoi “canali” tematici, legati a personaggi o brand mainstream (che non hanno mancato di influire sulle view degli Youtubers “storici”), e dopo aver lasciato trapelare l’intenzione di passare dalla tradizionale gratuità a un modello di business a pagamento per il noleggio di lungometraggi, ora, secondo il Financial Times, la società di Mountain View starebbe pensando a un abbonamento mensile piuttosto basso (intorno ai 2 dollari) per l’accesso a 50 dei nuovi canali sul suo portale video.

[ Leggi tutto ]

 
 

Ognuno al suo posto

di - 24 aprile 2013 alle 12:06

Il bello dell’Internet è che nel calderone della rete possono improvvisamente spuntare notizie che non sono state lette al momento della loro pubblicazione, ma che possono essere tranquillamente commentate dopo mesi perché non sono “di moda” e quindi si può ancora fare un commento senza venire immediatamente tacciati di gerontofilia. L’articolo in questione è stato pubblicato lo scorso luglio dal Corsera, ed è intitolato Quando il lettore (e non il critico) certifica la qualità del libro; si racconta di come Einaudi abbia riportato nella quarta di copertina di un suo libro il giudizio (anonimo) che una lettrice aggiunse su Amazon. Il mio giudizio critico usa le parole che avrebbe detto Ezio Greggio: “tavanata galattica”. Ma non essendo io Greggio, mi metto anche ad argomentare.

[ Leggi tutto ]

 
 

Twitter: elezioni, tempeste di dati e serial killer (prima parte)

di - 17 aprile 2013 alle 12:02

Intro

Ci sono tanti motivi per considerare eccezionali le ultime elezioni politiche. Al di là dell’esito inatteso e alla conseguente paralisi istituzionale attualmente ancora in corso, per la prima volta in Italia la Rete è stato un luogo rilevante della comunicazione politica e sono state effettuate le prime analisi ad ampio raggio sulle relative conversazioni degli italiani, nella speranza che i comportamenti osservati potessero  dare indicazioni utili sugli esiti del voto. Abbiamo però visto che non è andata proprio così: nei giorni immediatamente successivi al voto si è mostrata la discrepanza tra i voti veri ottenuti e i risultati attesi. Però non vi è stata (ancora) una discussione strutturata su cosa non abbia funzionato e come.
Pur non avendo né raccolto dati, né partecipato ad analisi alcuna, se non altro per interesse professionale, non ho potuto esimermi dal seguire le analisi che sono state effettuate.

In questa e nella prossima nota cercherò quindi di dare i miei due (euro)cent di contributo a chi si è imbarcato in quest’avventura e cercare di raccontarla in maniera piacevole a chi non è addentro. Scriverò prima delle cose che non sono andate bene, per necessità di esposizione tra pars destruens e construens e partirò da Twitter, perché era su questo network che c’erano maggiori aspettative in virtù della facilità con cui si possono raccogliere e aggregare i dati.

[ Leggi tutto ]

 
 

Effetto Streisand, intelligence e Wikipedia

di - 10 aprile 2013 alle 10:11

Nel 2003 l’attrice e cantante Barbra Streisand intentò una causa contro il fotografo americano Kenneth Adelman, chiedendo un risarcimento di cinquanta milioni di dollari per danni. Motivo? Adelman aveva fotografato la villa di Malibu della Streisand, e pubblicato le foto nel sito Pictopia, violando la privacy dell’attrice. Non pensate a fotografie come quelle di Villa Certosa con Silvio Berlusconi e ospiti: Adelman stava lavorando a un progetto per documentare l’erosione delle coste della regione, e la villa della Streisand era presente insieme a chissà quante altre cose. La Streisand perse la causa, e tra l’altro si scoprì che la sua villa era già ben visibile nelle mappe satellitari pubblicamente disponibili: ma il vero risultato fu che decine di migliaia di persone andarono a vedere le foto incriminate, e con ogni probabilità la stragrande maggioranza di loro non si sarebbe mai interessata alla cosa se non ci fosse stata quella denuncia. Da allora venne coniato il termine effetto Streisand per definire tutti i tentativi di censura che ottengono il risultato opposto a quello voluto. Che c’entra tutto questo con Wikipedia? Adesso ci arriviamo.

[ Leggi tutto ]

 
 

Primo report europeo sugli incidenti nel cyberspazio

di - 28 marzo 2013 alle 11:30

Nell’ottobre 2012 l’agenzia europea per la sicurezza informatica e delle reti ENISA ha pubblicato il primo report annuale europeo sugli incidenti nel cyberspazio. L’ENISA è il centro europeo per la sicurezza delle reti e delle infromazioni nell’ambito dell’Unione europea. Lavora in collaborazione con enti pubblici e privati per sviluppare consigli e raccomandazioni sulle best practice nella sicurezza delle informazioni. Assiste gli Stati membri dell’UE nell’attuazione della legislazione in ambito UE e lavora per migliorare la resilienza delle infrastrutture critiche informatizzate in Europa, reti comprese.

Nella primavera del 2012 sono stati infatti consegnati all’agenzia europea i risultati di alcuni incidenti di sicurezza avvenuti negli Stati dell’Unione durante il 2011. Si tratta di 51 rapporti di sicurezza (report) che sono stati analizzati e sintetizzati, ai sensi dell’articolo 13a della direttiva quadro (2009/140/CE). In  virtù di tale direttiva gli Stati membri sono tenuti a presentare relazioni sintetiche sui principali incidenti di sicurezza che si sono verificati durante l’anno.

[ Leggi tutto ]

 

Gli autori del Blog

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivio del blog

I contenuti di questo blog sono tutelati da una licenza CC che vi invito a rispettare

Page 10 of 35« First...89101112...2030...Last »